Attività svolte

La commissione si riunisce ogni mercoledì, per 2 sedute mensili.

Modalità di accesso

DOMANDA

L’art. 20 riguarda sia le domande di accertamento delle minorazioni civili (invalidità, cecità e sordità) che le domande di accertamento dell’handicap (L. 104/1992) che quelle per la disabilità (L. 68/1999). La disposizione presuppone che esistano una rete e una modalità di comunicazione uniformi su tutto il territorio nazionale che consentano il passaggio dei dati in tempo reale (comma 3).  A tal fine è stata prevista la realizzazione di un’applicazione – che sarà disponibile sul sito www.inps.it – prelevabile dal cittadino o dagli Enti di patronato. L’applicativo gestionale contiene i moduli in formato elettronico da utilizzare per la presentazione delle domande, la compilazione dei certificati, la redazione dei verbali sanitari.

La fase di presentazione della domanda si articola in due fasi:

1. la compilazione del certificato medico (digitale);

2. la presentazione telematica all’INPS direttamente, tramite Patronato o tramite le associazioni di categoria dei disabili.

Completata l’acquisizione del certificato medico, il sistema genera una ricevuta con un numero di certificato, che il medico stesso consegna al richiedente affinché lo utilizzi per l’abbinamento della certificazione medica alla domanda. Il certificato medico, deve essere abbinato alla domanda entro il tempo massimo di trenta giorni dal suo rilascio; superato tale termine, il numero di certificato impresso sulla ricevuta non sarà più utilizzabile per l’inoltro telematico delle domande.

La sezione domanda, da compilare a cura del cittadino o degli Enti di patronato, deve contenere:

• dati anagrafici e di residenza, completi di codice fiscale ;

• tipologia della domanda: invalidità, cecità, sordità, handicap, disabilità (un’ unica domanda può contenere più richieste);

• primo riconoscimento/aggravamento;

• dati anagrafici eventuale tutore;

• indicazione di domicilio provvisorio;

• indirizzo e-mail per eventuali comunicazioni.

La procedura consente l’invio della domanda solo se completa in tutte le sue parti. Ad invio correttamente avvenuto il sistema rilascia ricevuta dell’accettazione della domanda contenente:

• Sede Inps presso cui è stata presentata la domanda;

• anagrafica dell’istante;

• data di presentazione;

• accertamento/i richiesto/i;

• eventuale Patronato o Associazione di categoria (identificativo interno del Patronato o dell’Associazione di categoria);

• numero di protocollo della domanda;

• numero Domus.

AL fine di consentire la definizione delle date di visita contestualmente alla presentazione della domanda, l’Inps mette a disposizione delle ASL un sistema di gestione di un’agenda appuntamenti per la calendarizzazione delle visite e di invito a visita. Pertanto nella ricevuta, come valore aggiunto, potrà essere è presente la data di convocazione a visita . Il cittadino può, in caso di impedimento, modificare la data di visita proposta dal sistema una sola volta ed entro limiti di tempo predefiniti. Se assente alla visita, verrà comunque nuovamente convocato. La mancata presentazione anche alla successiva visita sarà considerata a tutti gli effetti come una rinuncia alla domanda, con perdita di efficacia della stessa

Informazioni utili

Dirigente medico responsabile
Dott. Franco Russo

Orario

Mattina Pomeriggio
Lunedì
Martedì
Mercoledì 8:00-14:00
Giovedì
Venerdì

Ubicazione

1° Piano

 Telefono

0967-999156